Era un tasso d'usura: non devono pagare

Era un tasso d'usura: non devono pagare

Tassi d’usura: non devono nulla alla banca.

La banca aveva applicato loro un tasso usurario, per questo, secondo il giudice, non devono nulla alla banca stessa. Questa la sintesi di una storia che spiega la vicenda di due fratelli imprenditori.

Tassi d'usuraI due giovani imprenditori nel settore ceramica, attivi con la loro SRL nel modenese, erano riusciti, nel 2009, a ottenere un mutuo di 460.000 Euro per l’acquisto di un capannone in cui poter esercitare la loro attività imprenditoriale. La banca aveva posto come condizione che i due fratelli garantissero con fideiussione personale il pagamento delle rate di mutuo della società. Aveva inoltre imposto che stipulassero un’assicurazione sulla vita con premio unico di 40.000 Euro che la banca aveva trattenuto immediatamente.

L’avvento della crisi aveva fatto sì che i due si trovassero in difficoltà coi pagamenti. Di certo non aiutati dalle continue vessazioni dei funzionari della banca, i quali intimavano periodicamente che venissero rispettate le condizioni del mutuo.

L’intervento vincente

L’intuizione dei due, grazie anche alla segnalazione di alcuni amici, si concretizza nella scelta si farsi difendere dall’Avvocato Rosa Chiericati. “Grazie al team di esperti composto dall’Ing. Davide Porzani e dal Dr. Filippo Gardani, si accorge immediatamente dell’usurarietà dei tassi imposti. Questo tenendo conto, in particolare, degli oneri relativi alle due polizze assicurative per morte o invalidità, stipulata contestualmente al mutuo”.

Il giudice, decide, dunque, di dare ragione all’Avv. Chiericati, motivando così la propria sentenza: “computando i costi assicurativi nel Taeg, deve ritenersi sussistente la pattuizione di interessi usurari. Deve ritenersi inoltre che, dovendosi rimborsare il solo capitale e non anche gli interessi, al momento del precetto non vi era in mora da parte degli attuali opponenti“.

Tassi d'usura


Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.